Richiedenti asilo: nuovo bando della Prefettura di Pavia.
CONTENUTI IN EVIDENZA
19 Dicembre 2018
  • Current
    A MARGINE DEL PRIMO DOPO GIUNTA, IL...    
    INTERVISTA ALL’ASSESSORE...    
   BOVISA - BILANCIO REGIONALE...    
   MANTOVA - DEFLUSSO MINIMO...    
Vai alla sezione Video >> Vai alla sezione News >>

Home >> Sezione news >> News
Richiedenti asilo: nuovo bando della Prefettura di Pavia.
Piani (Lega): “Dallo Stato in arrivo altri 26 milioni di euro per accogliere 2.688 presunti profughi. Cittadini bisognosi e imprese in difficoltà rimangono in secondo piano”
“Una volta i bandi erano per incentivare imprese e imprenditori a nuovi investimenti, oggi, invece, soprattutto quelli d’impronta governativa, hanno per oggetto investimenti nei servizi di accoglienza in favore dei richiedenti asilo”. Così interviene il Consigliere della Lega Silvia Piani, che spiega: “Quello indetto dalla Prefettura di Pavia supera ogni paradosso. La copertura finanziaria riguarda circa 2.700 migranti che, grazie alla clausola di salvaguardia, verranno distribuiti nel territorio provinciale in un rapporto di 5:1000, ossia, 5 migranti ogni 1000 residenti. Questo significa che le piccole comunità come quelle dell’Oltrepò, città come Stradella o Voghera, potranno ospitare fino a 150 migranti. Un numero importante se paragonato al numero dei residenti. Ancor più grave è il fatto che lo Stato investa altri 26 milioni di euro per l’accoglienza di presunti profughi. I recenti dati Eurostat ci dicono che l’Italia è il paese più povero dell’eurozona con oltre 10 milioni di italiani considerati poveri. Italiani sottopagati e pensionati che vivono con meno di 500 euro al mese. Mentre i richiedenti asilo costano al contribuente 1.050 al mese. Governo e Prefettura riescono a trovare i fondi per accogliere 2.688 migranti e poi si dimenticano della sicurezza, dell’ordine pubblico e dell’emergenza sociale che tocca un numero sempre maggiore di cittadini pavesi. La copertura del bando è garantita dal 1° aprile al 31 dicembre 2018. Sono fondi stanziati ancora prima di essere spesi. Ancora una volta il paragone è necessario: le imprese per ottenere pagamenti da parte della Pubbliche amministrazioni devono attendere ben oltre i 90 giorni, mentre alle cooperative per i migranti il pagamento è naturalmente a vista”.

Consigliere: Piani Silvia    
Rassegna Stampa
Leggi la rassegna per rimanere informato
per essere sempre informato >>
Area Trasparenza
Visualizza qui le spese del gruppo
visualizza il conto >>
Newsletter
 
Seleziona la tua provincia e inserisci la tua mail per ricevere la nostra newsletter.
Consiglieri Regionali
Informati sull’attività dei nostri consiglieri
 
  Mappa del sito  
Home page Video e Multimedia Rassegna Stampa Twitter www.radiopadania.org
News e Comunicati Consigleri Regionali Bandi e Concorsi www.leganord.org www.consiglio.regione.lombardia.it
Area Trasparenza Newsletter Facebook www.legalombarda.leganord.org www.regione.lombardia.it
Copyright © 2014 Gruppo Regionale Lega Nord Padania | Note Legali | Progetto realizzato da Mediadream Labs