Radicalismo islamico in Brianza, arrestato un italiano
CONTENUTI IN EVIDENZA
24 Maggio 2019
  • Current
    A MARGINE DEL PRIMO DOPO GIUNTA, IL...    
    INTERVISTA ALL’ASSESSORE...    
   ANDREA MONTI (LEGA) RISPONDE...    
   AUDIZIONE RAPPRESENTANZE...    
Vai alla sezione Video >> Vai alla sezione News >>

Home >> Sezione news >> News
Radicalismo islamico in Brianza, arrestato un italiano
Andrea Monti (Lega): “Pericolo estremismo è reale, Pd brianzolo ha sempre chiuso gli occhi”
La notizia dell’arresto di due aspiranti attentatori, di cui uno italiano radicalizzato e residente a Bernareggio, accende un riflettore su quanto noi della Lega andiamo dicendo ormai da sempre: il pericolo estremismo esiste e sta proprio sotto casa.” Ad affermalo è il vice capogruppo della Lega al Pirellone Andrea Monti, commentando l’esito delle indagini svolte dall’Antiterrorismo di Palermo, che ha portato, fra gli altri, al fermo di Giuseppe Frititta, camionista convertito all’islam, residente in Provincia di Monza e Brianza.
“Non possiamo fare a meno di evidenziare – prosegue l’esponente del Carroccio – l’atteggiamento del Partito democratico della nostra Provincia, che ha sempre chiuso gli occhi di fronte a quanto appariva assolutamente evidente a tutti coloro che hanno il dono del buon senso. Un comportamento perpetrato da molti amministratori di centro-sinistra, che hanno tollerato e in certi casi addirittura promosso, l’insediamento sul proprio territorio di moschee più o meno abusive, mascherate, tanto per cambiare, sotto le mentite spoglie di ‘centri culturali’. Sappiamo per certo come determinate idee radicali corrano veloci in molte di queste strutture, spesso usate proprio per veicolare il messaggio di un islam che vede nell’occidente e negli infedeli il nemico numero uno. La dimostrazione di ciò sta proprio nel fatto che probabilmente qualche bravo predicatore di odio è riuscito a fare il lavaggio del cervello ad un italiano, pizzicato dalla Polizia in possesso di discorsi estremisti, canti di guerra, vessilli dell’Isis e che passava il proprio tempo libero studiando tecniche kamikaze.
Nella mia esperienza di consigliere provinciale ho cercato di fare quanto possibile per scongiurare questo rischio, con diverse proposte, come ad esempio quella di un registro dei centri islamici sul territorio della Brianza e opponendomi agli spazi gratuiti gentilmente concessi dalla Provincia a guida Pd per i corsi, quelli però a pagamento, di lingua araba per bambini stranieri.
Occorre tenere sempre alta l’attenzione – conclude Andrea Monti – perché il fondamentalismo è tutt’altro che sconfitto e utilizza in primis la rete come canale privilegiato e dedicato alla diffusione di idee tossiche e pericolosissime.”

Consigliere: Monti Andrea    
Rassegna Stampa
Leggi la rassegna per rimanere informato
per essere sempre informato >>
Area Trasparenza
Visualizza qui le spese del gruppo
visualizza il conto >>
Newsletter
 
Seleziona la tua provincia e inserisci la tua mail per ricevere la nostra newsletter.
Consiglieri Regionali
Informati sull’attività dei nostri consiglieri
 
  Mappa del sito  
Home page Video e Multimedia Rassegna Stampa Twitter www.radiopadania.org
News e Comunicati Consigleri Regionali Bandi e Concorsi www.leganord.org www.consiglio.regione.lombardia.it
Area Trasparenza Newsletter Facebook www.legalombarda.leganord.org www.regione.lombardia.it
Copyright © 2014 Gruppo Regionale Lega Nord Padania | Note Legali | Progetto realizzato da Mediadream Labs